200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

ALLA GARNIGA ROLL SVENTOLA BANDIERA RUSSA

0

È stata una splendida giornata di sole quella che ha accolto ieri gli skirollisti a Garniga Terme, al via della Garniga Roll, valevole come Campionato Italiano Master, come prima giornata di Coppa Italia 2020 e come Campionato Italiano Master Cittadini. L’open ha visto dominare il manipolo di ateli russi arrivati alla corte di Bernardo Trabalzini del Team Futura.

La soleggiata partenza al centro del paese ha lasciato quasi immediatamente posto ai giochi di luce del bosco, lungo la strada che sale fino all’arrivo della gara, nella pittoresca piana delle Viote sul Monte Bondone. Davanti agli skirollisti 11 km in tecnica classica per un dislivello totale di 783 metri. Ad un solo km dallo start, in testa balza un terzetto composto da Evgenij Belov, Ivan Kirillov ed Artem Maltsev, che stabilisce quasi immediatamente quello che sarebbe stato il risultato finale della gara. Belov insiste col suo ritmo al quale resiste per un po’ Kirillov, mentre Maltsev da metà gara inizia ad accusare stanchezza. Kirillov spera nel recupero ma Belov gestisce bene risorse e distacco. Chiude con un “tempone”, 40’18”38 e con 48” su Kirillov e ben 1’41 su Maltsev.

Gli azzurri

Ad inseguire i russi ci sono Paolo Fanton, che con il suo quarto posto finale risulta il migliore tra gli italiani, e l’altoatesino Dietmar Nöckler che a Viote si piazza 10˚ dietro a Sergey Ustiugov, dato inizialmente tra i favoriti. Meglio del poliziotto altoatesino ha fatto Francesco Ferrari (7˚) davanti al bellunese Dalla Via, ma soprattutto davanti ad Ustiugov. Gran dispiacere per Mauro Brigadoi, che poco dopo il via si è trovato appiedato da uno skiroll ed ha perso, dopo la sostituzione, il trenino dei migliori.

Gara femminile

Tra le donne Ilaria Debertolis parte fortissima, inseguita da due irriducibili del team russo, Alisa Zhambalova e Iana Kirpichenko. A soli due km dall’arrivo la Debertolis, tuttavia, si trova in difficoltà e viene superata dalla Zhambalova, che la stacca e arriva prima al traguardo (50’29”69). La Kirpichenko, terza, aveva già perso contatto mentre la Nechaevskaya si era arresa già molto prima.

Giovani e master

Spazio anche alle giovani promesse dello skiroll con le competizioni, maschili e femminili, degli U10 (1 km), U12 (2 km), U14 e U16 (5 km), quest’ultima categoria solo maschile. A spuntarla sono stati, rispettivamente, Maddalena Pavan e Mattia Di Gregorio, Elisa Zambelli e Luca Di Gregorio, Natasha Boninsegna e Luca Ferrari, e, per gli U16 uomini, Sebastiano Maestri.  Il Campionato Master Cittadini ha visto vincere Patrizia Panizza (Team Futura) tra le donne, e, per gli uomini, Eugeny Dementiev in categoria M1, Roberto Capanni (M2), Vittorio Torchitti (M3) e Gianfranco Zeni (M4/M5).

 

Classifica maschile

1 Belov Evgenii 40’18.38; 2 Kirillov Ivan 41’06.68; 3 Maltsev Artem 41’41.50; 4 Fanton Paolo Cs Carabinieri 42’59.84; 5 Dementiev Eugeny 44’00.81; 6 Krasnov Andrei 44’07.32; 7 Ferrari Francesco Sottozero Nordic Team 44’31.12; 8 Dalla Via Alberto Team Futura 44’45.76; 9 Ustiugov Sergey 45’15.26; 10 Noeckler Dietmar Gs Fiamme Oro 45’16.01

 Classifica femminile

1 Zhambalova Alisa 50’29.69; 2 Debertolis Ilaria Gs Fiamme Oro 51’01.52; 3 Kirpichenko Iana 52’01.34; 4 Nechaevskaya Anna 55’19.16; 5 Gentile Marta Team Futura 1:01’00.45; 6 Panizza Patrizia Team Futura 1:03’41.88; 7 Carmagnola Daniela Cm Valsassina 1:07’37.69; 8 Amici Elisabetta Cm Valsassina 1:08’05.93; 9 Piron Roberta Terme Euganee 1:09’36.77; 10 Calissoni Laura Gs I Camosci 1:09’41.55

 

U10 maschile: 1 Di Gregorio Mattia Cm Valsassina 5’09.15

U10 femminile: 1 Pavan Maddalena Montebelluna 6’34.54

U12 maschile: 1 Di Gregorio Luca Cm Valsassina 10’22.24

U12 femminile: 1 Zambelli Elisa Gs Monte Giner 15’30.85

U14 maschile: 1 Ferrari Luca Us Dolomitica 28’52.38

U14 femminile: 1 Boninsegna Natasha Us Dolomitica 35’17.31

U16 maschile: 1 Maestri Sebastiano Marzola Gsd 26’09.33

Share.

About Author

Leave A Reply