200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

COSA SAPPIAMO SULLO SCANDALO DOPING CHE HA COLPITO I MONDIALI DI SEEFELD?

0

Purtroppo non è la prima volta, anche se speriamo sempre sia l’ultima, che il mondo del doping e quello dello sci di fondo si incrociano. I Mondiali in corso a Seefeld, infatti, sono stati investiti dall’ennesimo scandalo che riguarda l’assunzione di sostanze illecite da parte degli atleti e che (almeno per il momento) ha coinvolto tre diverse nazioni: Austria, Estonia e Kazakistan.

Le prime notizie sono circolate nella giornata di mercoledì quando si è iniziato a parlare di una inchiesta che aveva portato al fermo di nove persone tra Seefeld e il centro tedesco di Erfurt. Voci, diventate via via sempre più insistenti e trasformatesi poi in informazioni attendibili, che parlavano di almeno cinque fondisti presenti alla rassegna mondiale trovati positivi all’uso di sostanze proibite. Notizie che hanno trovato una parziale conferma nel momento della assenza di alcuni atleti ai blocchi di partenza per la 15 chilometri in tecnica classica; si tratta dei due sportivi di casa Max Hauke e Dominik Baldauf, i due estoni Karel Tammjarv e Andreas Veerpalu (figlio del due volte campione olimpico Andrus) mentre più altisonante è senza dubbio quello del trentunenne kazako Alexey Poltoranin, due bronzi mondiali conquistati in carriera (lui che è uno specialista della tecnica classica).

Con il passare del tempo sono arrivate anche le prime conferme nei confronti di un’operazione partita dalla Germania che ha portato all’arresto tra gli altri del medico Mark Schmidt, personalità già nota in tema di doping e sport in quanto accusato in passato per alcuni casi di illeciti nel ciclismo.

Il primo a parlare nelle file degli organizzatori è stato il responsabile del fondo austriaco Markus Gandler: «Da quello che è emerso, alcuni atleti sono stati trovati a utilizzare metodi illeciti e doping. Personalmente sono sconvolto non solo perché è successo durante una manifestazione alla quale teniamo molto, ma anche per il fatto che sono coinvolti in prima persona due atleti della nostra federazione, infatti l’operazione ha portato al fermo di Hauke e Baldauf»

Una piaga, quella del doping, che dopo i casi del passato e quelli più recenti che hanno coinvolto l’International Biathlon Union, torna a ripresentarsi anche nello sci di fondo ad alto livello nonostante i controlli degli organi competenti; infatti, per gli atleti che si piazzano nelle prime posizione il controllo scatta ogni volta che salgono sul podio mentre i fondisti che chiudono regolarmente tra i primi trenta al traguardo si sottopongono a circa 7/8 controlli all’anno.

Share.

About Author

Leave A Reply