IL DOLOMITENLAUF PREPARA LA 47° EDIZIONE

0
51
19.01.2019, Loipe Obertilliach, AUT, 45. Dolomitenlauf, Classicrace, im Bild Feature // during the 45th Dolomitenlauf Classicrace at Obertilliach, Austria on 2019/01/19, EXPA Pictures © 2019 PhotoCredit: EXPA/ Dominik Angerer
Photo Credit: EXPA/ Dominik Angerer

Gli organizzatori della storica granfondo dell’Osttirol al momento hanno confermato il programma 2021, attuando le dovute misure anti-Covid 19, e la manifestazione si prepara così a tornare dal 21 al 24 gennaio.

Non è certo un momento felice per le manifestazioni sportive che si trovano a dover affrontare le molte limitazioni messe in campo in tutto il mondo per contenere la pandemia da Covid 19. L’incertezza sulla prossima stagione invernale è ancora molta, ma c’è chi si sta preparando ad ospitare i tanti appassionati dello sci di fondo al meglio delle proprie possibilità. È il caso del Dolomitenlauf, che attraverso il suo comitato organizzatore ha fatto sapere di aver iniziato i preparativi per disputare l’edizione 47 prevista in calendario dal 21 al 24 gennaio 2021.

Il programma

Al momento, quindi, il programma è stato confermato in blocco in attesa di vedere l’andamento dei contagi nel corso dei prossimi mesi anche con il ritorno di temperature più rigide. La gara con partenza a Lienz, in Austria, sta progettando una modalità che prevede dei blocchi di partenza intervallati di 100-200 partecipanti alla volta. Inoltre, è anche prevista l’installazione di varie stazioni di disinfezione. Si sta lavorando anche per creare spazio aggiuntivo ad Obertilliach, dove lo stadio per biathlon che ospiterà il campionato mondiale di biathlon per giovani e juniores 2021 è già in corso di ampliamento. L’organizzazione ha comunque fatto sapere che nel caso in cui si decida di annullare la propria iscrizione, la manifestazione assicura un rimborso del 100 % della quota di iscrizione versata alla registrazione.

Lo sci di fondo in Osttirol

Lo scenario da cartolina del Dolomitenlauf però non si anima solo nei giorni della manifestazione ma è il luogo perfetto per lo sci di fondo lungo tutto l’inverno grazie a una ricca rete di piste che comprende tutta la regione (come di può capire dalla mappa degli itinerari). Quale modo migliore di immergersi nei paesaggi invernali mantenendo le distanze necessarie se non con un paio di sci di fondo ai piedi?