200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

LA MARATONA DEL FONDO REGALA LA PRIMA GIOIA D’ORO ALLA FINLANDIA.

0

di Gianluca Zanardi

Francesco de Fabiani Photo: Pentaphoto / Giovanni Auletta

Francesco de Fabiani
Photo: Pentaphoto / Giovanni Auletta

La 50 km Mass Start maschile in tecnica classica è una gara di resistenza e grande strategia in cui indicare un favorito è sempre molto difficile. Alcuni atleti ci hanno provato ma sono crollati, altri hanno fatto troppa tattica e non sono riusciti a recuperare. Negli ultimi chilometri rimangono solo in due a giocarsi l’oro, ma la spunta la Finlandia.

Iivo Niskanen vince in 2:08.22 grazie ad uno spunto vincente sul fenomeno russo Aleksandr Bolshunov, 21 anni e 4 medaglie alla sua prima apparizione olimpica, nella gara più iconica dello sci di fondo: la maratona bianca. Dietro di lui il connazionale Andrey Larkov.

Si intuisce che sarà una gara faticosa già da subito visto che i tratti in pianura sono merce rara nel percorso. Gli atleti più esperti capiscono già nei primi minuti che bisogna fare selezione nel gruppo perché portarsi dietro tanti atleti è sempre un rischio. Il primo strappo lo provano i norvegesi con Emil Iversen prima e Martin Sundby poi. Quello decisivo però è quello della medaglia d’oro finlandese che si porta dietro un paio di atleti e pizza la stoccata vincente alla penultima discesa. La tattica di Niskanen è perfetta non solo perché gli regala il metallo più importante, ma anche perché estromette la Norvegia dal podio dello sci di fondo per la prima volta a PyeongChang 2018.

Capitolo Italia. Tre dei nostri ragazzi rimangono con il gruppo di testa fino al decimo chilometro, salvo poi accorgersi di non avere il ritmo per seguire fino al traguardo quelli davanti. Francesco De Fabiani prova a vedere quanta birra ha nelle gambe ma cede di schianto ad è costretto ad abbandonare presto i sogni di medaglia. Gli azzurri chiudono comunque con ottimi piazzamenti: il primo è Giandomenico Salvatori 16° con il tempo di 2:13.45. Tre posizioni più dietro, quindi dentro i migliori venti, c’è Maicol Rastelli, mentre sono 21° e 22° rispettivamente Dietmar Noeckler e Francesco De Fabiani.

Gare maschili di sci di fondo maschile che salutano i Giochi Olimpici Invernali con una sola gioia per l’Italia, l’argento di Federico Pellegrino.

Odine di arrivo 50km mass start TC maschile PyeongChang 2018 (Alpensia):
1 FIN Iivo NISKANEN 2:08:22.1 0.0
2 OAR Alexander BOLSHUNOV 2:08:40.8 +18.7
3 OAR Andrey LARKOV 2:10:59.6 +2:37.5
4 CAN Alex HARVEY 2:11:05.7 +2:43.6
5 NOR Martin Johnsrud SUNDBY 2:11:05.8 +2:43.7
6 NOR Hans Christer HOLUND 2:11:12.2 +2:50.1
7 SWE Daniel RICKARDSSON 2:12:12.5 +3:50.4
8 CZE Martin JAKS 2:12:32.6 +4:10.5
9 SUI Dario COLOGNA 2:12:43.2 +4:21.1
10 NOR Emil IVERSEN 2:12:59.0 +4:36.9

16 ITA Giandomenico SALVADORI 2:13:45.4 +5:23.3
19 ITA Maicol RASTELLI 2:15:10.0 +6:47.9 
21 ITA Dietmar NOECKLER 2:16:29.2 +8:07.1 
22 ITA Francesco DE FABIANI 2:17:14.3 +8:52.2

Photo credit: Pentaphoto /FISI

Share.

About Author

Leave A Reply