200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

LA VAL DI FIEMME CELEBRA TRE STORICI CENTENARI

0

Bruno Felicetti, Franco Nones e Flavio Roda

Il comitato Fiemme Ski World Cup ha scelto l’Hotel Shandranj per celebrare tre storici centenari, quali la tappa numero 100 delle gare del Tour de Ski, i 100 anni della Scuola Alpina della Guardia di Finanza di Predazzo e i cent’anni della Federazione Italiana Sport Invernali.

La stagione in Val di Fiemme è appena entrata nel vivo, ma i traguardi raggiunti in questi anni hanno spinto il comitato fiemmese a prendersi una serata per  festeggiare tre ricorrenze storiche. In particolare, la Federazione Italiana Sport Invernali ha voluto consegnare una piccola scultura raffigurante Skiri, lo scoiattolino fiemmese, con una targa rappresentativa volta ad onorare Franco Nones, primo vincitore italiano di una medaglia d’oro olimpica nel fondo, nel 1968 a Grenoble, ‘apripista’ per tutto il movimento fondistico azzurro: «Sono molto felice di questo premio, anche perché ho dedicato molti anni allo sport. Devo ringraziare la Federazione, come anche la Guardia di Finanza perché se sono arrivato a fare ciò che ho fatto è grazie a loro, da soli si fa ben poco e di conseguenza un ringraziamento va proprio a loro che sessant’anni fa, precisamente il 20 marzo 1960, mi hanno accolto. Quello che ho fatto l’ho sempre fatto col cuore». La consegna è avvenuta da parte del presidente FISI Flavio Roda: «Questa sera voglio celebrare questa tradizione molto importante e significativa e voglio consegnare un riconoscimento a chi ha fatto veramente tanto per lo sport italiano: Franco Nones».

Una serata speciale

A presentare e organizzare la serata celebrativa due figure chiave dello sport trentino, il presidente del comitato fiemmese Bruno Felicetti e il consigliere provinciale Pietro De Godenz. Alla serata di gala erano presenti anche l’ex segretario generale Angelo Corradini e quello attuale Cristina Bellante, ma non è voluto mancare nemmeno l’assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni. A rappresentare la FIS c’era Juerg Capol, co-inventore del Tour de Ski e della Final Climb assieme a Vegard Ulvang, creando un format che sarebbe diventato il più seguito della stagione di Coppa del Mondo: «Adesso siamo a quota 100 e ci vorranno 13 anni per raggiungere quota 200. Buona fortuna per il futuro e attendo con impazienza il 2026 per tornare qui». Per la FIS era presente anche il segretario generale Sarah Lewis, la quale assieme a Capol si è resa protagonista del taglio della torta subito dopo la conclusione della tappa numero 100 del Tour de Ski, sul traguardo del Centro del Fondo di Lago di Tesero: «È un piacere per la FIS e ringrazio tutta la Val di Fiemme e soprattutto la Federazione Italiana Sport Invernali, per aver fatto tutto questo per il Tour de Ski».

Celebrata anche la Guardia di Finanza

La voce della Guardia di Finanza è invece del Colonnello Sergio Giovanni Lancerin: «Voglio celebrare il contributo che la Scuola Alpina in questi cent’anni di storia ha dato allo sport. Lo spirito sportivo era vivo cent’anni fa ed è vivo ancora adesso. Vedo Nones, vedo Zorzi, insomma vedo dei grandi atleti che hanno dato grande lustro alla Scuola Alpina e al suo spirito sportivo».

E intanto la Val di Fiemme torna a volare alto in Coppa del Mondo con combinata nordica e salto saranno protagonisti.

Share.

About Author

Leave A Reply