200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

LA VAL DI FIEMME PRENDE NUOVAMENTE “IL VOLO”

0

L’annuncio è fresco di poche ore fa, la FIS ha affidato al comitato trentino Fiemme Ski World Cup la doppia prova di Coppa del Mondo di salto speciale, in programma il 12 e 13 gennaio, in concomitanza con la tre giorni (11-12-13) di Coppa del Mondo di Combinata Nordica, tappa ormai classica per lo stadio del salto di Predazzo e il centro del fondo di Lago di Tesero, giusto una settimana dopo la chiusura del Tour de Ski.

Il ritorno della Coppa del Mondo di salto in Val di Fiemme è una fase fondamentale della storia “nordica” fiemmese. Le ultime gare di salto nella località trentina risalgono al 2013, in occasione dei Campionati del Mondo che portarono al successo il polacco Kamil Stoch (HS134) ed il norvegese Anders Bardal (HS106), con l’Austria che si aggiudicò l’oro nella gara a squadre.  L’evento del prossimo gennaio, inizialmente assegnato a Liberec in Repubblica Ceca, è stato quindi affidato all’Italia su un impianto, quello di Predazzo, da sempre sede di allenamento degli atleti internazionali più quotati e famoso per aver ospitato, oltre ad una miriade di Coppe del Mondo, ben tre Campionati del Mondo (1991-2003-2013), le Universiadi (2013) e i Campionati del Mondo Junior (2014).

Il week-end dell’11, 12 e 13 gennaio in Val di Fiemme sarà decisamente intenso e regalerà uno spettacolo esaltante, con Predazzo fulcro, appunto, sia delle fasi di salto dei combinatisti, sia delle due gare di Coppa del Mondo di salto in notturna sul trampolino HS135. Probabilmente assisteremo ad una nuova sfida tra Polonia, Germania, Austria e Norvegia. Sicuramente Kamil Stoch è uno degli atleti più rappresentativi di sempre nel salto dal trampolino. Nella passata stagione si è messo al collo il terzo oro olimpico e ha conquistato la sua seconda Coppa del Mondo, è inoltre il secondo atleta al mondo ad aver vinto tutte e quattro le tappe del Torneo dei 4 trampolini (Four Hills Tournament) dopo Sven Hannawald. L’atleta polacco di Zakopane ritorna quindi a Predazzo da grande protagonista.

I trampolini di Predazzo negli anni sono sempre stati luogo prediletto dagli atleti tedeschi, austriaci e polacchi che spesso si allenano anche fuori stagione, uno stadio qualificato ed apprezzato in tutto il mondo, che dunque il secondo week-end di gennaio metterà in scena sfide davvero stellari. I saltatori più forti “volano” ad oltre 90 km/ora (il trampolino di Predazzo è uno dei più veloci al mondo) per atterrare oltre i 130 metri, con il record da eguagliare di 138,5 metri centrato nel 2013 da Eric Frenzel, anche se in verità in un salto di prova si sono raggiunti anche i 140 metri, primato non omologato.

Grande la soddisfazione del comitato Fiemme Ski World Cup e del presidente Bruno Felicetti: “Per il nostro staff ed il folto gruppo di volontari ospitare 5 gare di Coppa del Mondo in tre giorni sarà un super lavoro, ma non ho dubbi che regaleremo agli appassionati un nuovo grande evento. La fiducia riposta in noi dalla FIS è sempre stata alta e questa assegnazione lo rimarca. Riportare il salto in Val di Fiemme è anche un importante veicolo promozionale verso i mercati turistici che gravitano su Trentino e Val di Fiemme in particolare”.

Il comitato organizzatore, ovviamente, insieme a Trentino Marketing e all’ApT Val di Fiemme si metterà al lavoro per sfruttare in termini di promozione e visibilità l’enorme richiamo che il Salto Speciale ha nei principali mercati di riferimento per il turismo invernale del Trentino, ovvero Germania, Austria, Svizzera, Polonia, Repubblica Ceca e Slovenia: a metà gennaio le piste da sci della Val di Fiemme, di fondo e di sci alpino, sono al massimo dello splendore.

Info: www.fiemmeworldcup.com

Share.

About Author

Leave A Reply