200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

LE PAROLE DEGLI AZZURRI ALLA VIGILIA DEL “RUKA NORDIC”

0

L’appuntamento sulle nevi finlandesi aprirà domani la stagione dello sci di fondo degli azzurri. Tra i più attesi ci sono Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani che hanno raccontato le loro impressioni della vigilia.

La tre giorni di gare del “Ruka Nordic” alza il sipario sulla Coppa del Mondo 2020/2021 per lo sci di fondo e vedrà impegnati sette atleti azzurri: Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Giandomenico Salvadori, Maicol Rastelli, Greta Laurent, Lucia Scardoni e Anna Comarella. Nel programma di Ruka si parte venerdì 27 novembre con la sprint in tecnica classica (finali a partire dalle ore 12.30 italiane), si continua sabato 28 novembre con la 10 km femminile (ore 9.40) e la 15 km maschile sempre in alternato (ore 12.45) mentre domenica è il turno delle gare della 10 km femminile (ore 11.50) e della 15 km maschile (ore 12.50) in tecnica libera.

Chicco guida la spedizione azzurra

Tra gli attesi protagonisti al via, soprattutto nella sprint di domani, ci sarà anche il nostro Federico Pellegrino: «Sarà la mia ennesima Ruka di inizio stagione – spiega il valdostano -, rispetto al passato questo è forse l’anno nel quale arrivo con i maggiori punti interrogativi, che spero di sostituire con punti esclamativi. Le sensazioni sono buone, finché non vedo la classifica non so dire francamente cosa aspettarmi».

Chicco ha fatto anche il punto sulla preparazione dei mesi scorsi: «È stata una preparazione particolare cominciata prima perché la scorsa stagione è finita come sappiamo, a cui è seguito uno stop di mezza estate per un problema fisico risolto e un autunno un po’ diverso rispetto al solito. La pista è la stessa di sempre e la conosco bene, sicuramente gareggerò sabato nella 15 km in tecnica classica e probabilmente domenica nella 15 km in tecnica libera, ma la mia concentrazione soprattutto è sulla sprint di venerdì. Dopo cinque anni consecutivi in cui sono finito sul podio finale, l’anno scorso sono arrivato quarto e un po’ mi brucia ancora, quest’anno farò ancora maggiore attenzione nella mia specialità, perché tornare molto in alto».

DeFa punta a tornare DeFast

Gli occhi dei tifosi saranno puntati anche su Francesco De Fabiani che vuole tornare a essere protagonista in Coppa del Mondo: «In Finlandia abbiamo svolto un buon lavoro senza troppi intoppi. Il mio stato fisico sembra essere migliore rispetto a un anno fa, quando la schiena aveva condizionato tutta la stagione passata. Nello scorso fine settimana abbiamo svolto una serie di test con altre nazioni che ci sono servite parecchio, già dalla sprint di venerdì punto a superare il taglio e poi avanzare il più possibile nell’eliminazione diretta, poi penserò alle gare sulla distanza. Gli obiettivi stagionali sono due: puntare alla classifica nel Tour de Ski e poi i Mondiali di Oberstdorf, che si svolgeranno su una pista che in passato mi ha regalato soddisfazioni incredibili».

Share.

About Author

Leave A Reply