200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

LO SCI DI FONDO SI INCHINA ALLA REGINA MARIT. BROCARD 27° AL TRAGUARDO.

0

di Gianluca Zanardi

Si conclude con la maratona di fondo femminile il programma olimpico di PyeongChang 2018 che incorona definitivamente, se ce ne fosse stato bisogno, Marit Bjorgen regina dello sci di fondo femminile.

Elisa Brocard Photo: Pentaphoto / Giovanni Auletta

Elisa Brocard
Photo: Pentaphoto / Giovanni Auletta

Servirà un contenitore di medaglie più grande alla norvegese che con quelle di oggi sale a otto ori olimpici, e quindici medaglie vinte in totale nei Giochi Invernali. Surreale. Marit Bjorgen ha imposto il suo ritmo fin dalle prime battute e non ha sostanzialmente avuto rivali che la potessero impensierire per la medaglia d’oro. Il secondo posto è andato ad un’altra protagonista di questa Olimpiade, la finlandese Krista Parmakoski, a quasi due minuti dalla norvegese, mentre il bronzo è stato consegnato alla svedese Stina Nilsson.  

Da registrare il curioso e divertente episodio, almeno per noi un po’ meno per lei, accaduto all’austriaca Teresa Stadlober che ai 22 chilometri sbaglia strada e si ritrova fuori tracciato. Errore che compromette la sua buona gara facendola scivolare in ottava posizione.

Le ragazze azzurre non avevano molte speranze di raggiungere delle buone posizioni anche perché davanti ci sono dei veri e propri mostri sacri. Non è da buttare la prova di Elisa Brocard che arriva 27° con il tempo di 1:33.33. Anna Comarella e Sara Pellegrini sono rispettivamente 34° e 35°. In fondo alla classifica invece Lucia Scardoni 41°.

Elisa Brocard, sicuramente la migliore delle azzurre per tutta l’Olimpiade, si è soffermata al termine della gara sulla sua edizione dei Giochi e sul futuro prossimo: «Mi assegno un voto di 6,5/7, sono partita per ottenere qualcosa in più nella skiathlon. Sapevo che oggi sarebbe stata dura, in più sono partite subito forte, i primi due giri difficili, poi al cambio i nostri tecnici hanno lavorato bene per migliorare lo sci e così sono riuscita a sciare meglio e a recuperare qualche posizione. Sono contenta di avere tenuto duro, era una neve difficile. Le gare che mi hanno dato la maggiore soddisfazione sono state quelle di squadra come le team sprint e la staffetta, gareggiare di sera è sempre suggestivo. Adesso vediamo di concludere bene la stagione, guardiamo alle prossime settimane che presenteranno la 30 km di Oslo, un appuntamento importante che sarà in pattinato e al quale tengo molto, poi l’anno prossimo ci sono i Mondiali».

Ordine d’arrivo 30 km TC PyeongChang:
1 BJOERGEN Marit NOR 1:22:17.6
2 PARMAKOSKI Krista FIN +1:49.5
3 NILSSON Stina SWE +1:58.9
4 OESTBERG Ingvild Flugstad NOR +2:00.4
5 KALLA Charlotte SWE +2:57.2
6 NISKANEN Kerttu FIN +3:01.6
7 DIGGINS Jessica USA +3:37.2
8 WENG Heidi NOR +4:07.9
9 STADLOBER Teresa AUT +4:14.1
10 ISHIDA Masako JPN +4:20.8

27 BROCARD Elisa ITA +11:15.9
34 COMARELLA Anna ITA +13:31.1
35 PELLEGRINI Sara ITA +13:49.7
41 SCARDONI Lucia ITA +18:08.7

Photo credit: Pentaphoto / FISI 

 

 

Share.

About Author

Leave A Reply