200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

LUKAS HOFER SFIORA IL PODIO A OBERHOF DOPO UNA GARA DA APPLAUSI

0

Ph. Credit: Pentaphoto

La Norvegia continua a dominare nel biathlon con la doppia vittoria nella sprint di Tiril Eckhoff tra le ragazze e il solito Johannes Thingnes Boe tra gli uomini. Al maschile, l’unico capace di spezzare il dominio Norge è Lukas Hofer che va a pochissimo dal podio dopo una gara sugli sci davvero da applausi. Sprofondano invece le ragazze azzurre tutte fuori dalle prime 30 posizioni.

Eckhoff imprendibile sugli sci

La norvegese si è imposta nettamente nella sprint femminile che ha aperto la tappa di Oberhof conquistando così il quarto trionfo stagionale. Tiril Eckhoff ha preceduto di 29″6 la svedese Hanna Oeberg, mentre al terzo posto si è piazzata l’ottima austriaca Lisa Therese Hauser a 40″2. Giornata senza gloria per il terzetto italiano presente: Dorothea Wierer ha commesso un errore al poligono in entrambe le serie, terminando al 31° posto. Fuori dalla zona punti Irene Lardschneider, 45sima con un errore, mentre Lisa Vittozzi è stata disastrosa al primo poligono con cinque errori su cinque (sei in totale) che l’hanno condannata all’89 posto.

Hofer tra i norvegesi

Quarto posto con più di qualche rammarico per Lukas Hofer che nella Sprinti di Oberhof è stato perfetto sugli sci ed ha pagato oltremodo l’unico errore al poligono. Attorno a lui, solo atleti norvegesi con Johannes Thignes Boe che centro il 50° trionfo in carriera davanti al fratello Tarjei Boe e al connazionale Sturla Holm Laegreid. Dietro a Lukas si piazza l’altro Norge Johannes Dale.

«Peccato che si finisce sempre nel sandwich norvegese – ha commentato Hofer a fine gara – Manca sempre qualcosina per raggiungere questo benedetto podio, ma siamo soltanto a metà stagione e avremo molte altre opportunità e tante gare. Il nostro metodo di allenamento sta funzionando bene nonostante sia stato costretto a fermarmi a inizio novembre per il covid, fortunatamente è arrivato quando c’era ancora la possibilità di porre rimedio con la preparazione. Ho gestito bene la gara dal primo all’ultimo metro su una pista che hanno costruito apposta per i Mondiali del 2023, peccato l’errore di troppo che spesso mi capita in piedi, però c’è tempo per migliorare anche questo aspetto, non vedo l’ora di mettermi nuovamente alla prova nella pursuit di sabato».

Ma il biathlon maschile azzurro mostra di essere in crescita di condizione. Thomas Bormolini ha concluso al 26° con due errori al tiro, gli stessi di Dominik Windisch 31°. Tommaso Giacomel ha finito 43° con tre errori ma con un’ottima prima parte di gara mentre ha commesso un solo errore Didier Bionaz 55°.

Sprint femminile Oberhof (Ger):
1. Tiril Eckhoff (Nor) 0 23’54″0
2. Hanna Oeberg (Sve) 0 +29″6
3. Lisa Theresa Hauser (Aut) 1 +40″2
4. Julia Simon (Fra) 2 +44″3
5. Marte Olsbu Roeiseland (Nor) 2 +52″6
6. Evgeniya Pavlova (Rus) 0 +59″1
7. Marketa Davidova (Cze) 1 +59″7
8. Eena Kruchinkina (Rus) 2 +1’00″9
9. Justine Braisaz-Bouchet (Fra) 1 +1’09″1
10. Anais Chevalier-Bouchet (Fra) 2 +1’09″9
10. Yuliia Dzhima (Ucr) 1 +1’09″9

31. Dorothea Wierer (Ita) 2 +1’52″3
45.
Irene Lardschneider (Ita) 1 +2’29″1
89. Lisa Vittozzi (Ita) 6 +4’09″2

Sprint maschile Oberhof (Ger):
1. Johannes Thingnes Boe (Nor) 1 25’12″0
2. Tarjei Boe (Nor) 0 +10″8
3. Sturla Holm Laegreid (Nor) 0 +21″6
4. Lukas Hofer (Ita) 1 +32″4
5. Johannes Dale (Nor) +35″2
6. Martin Ponsiluoma (Sve) 2 +52″0
7. Simon Desthieux (Fra) 1 +54″2
8. Fabien Claude (Fra) 1 +56″0
9. Benjamin Weger (Svi) 0 +56″5
10. Raman Yaliotnau (Blr) 0 +57″8

26. Thomas Bormolini (Ita) 2 +1’38″4
31. Dominik Windisch (Ita) 2 +1’50″8
43. Tommaso Giacomel (Ita) 3 +2’06″4
55. Didier Bionaz (Ita) 1 +2’26″7

Share.

About Author

Leave A Reply