200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

PROWINTER, PER CHIUDERE LA STAGIONE

0

 

Con 230 espositori, l’unica fiera europea interamente dedicata al noleggio per gli sport di montagna ha registrato in tre giorni 5.200 visitatori dall’Italia e dall’estero. Il Future Café con le 11 start-up internazionali e il palco eventi è stato una fucina di nuovi impulsi e idee per il mondo dell’innovazione negli sport di montagna. In questa cornice è stato presente anche il Ministro allo Sport Luca Lotti.

“È da eventi come Prowinter che possiamo rilanciare la montagna, sia d’estate sia d’inverno e le attività sportive collegate ad essa – afferma Luca Lotti, Ministro allo Sport – come Governo stiamo provando a spiegare e a raccontare che proprio tramite gli eventi che organizziamo sul territorio è un’occasione per far rivivere l’economia della montagna. Noi ci siamo e vogliamo provare a dare una mano insieme a questo fantastico mondo, allo sci d’inverno e alla montagna d’estate”.
Premiazioni ed eventi: il cuore del Future Café. Il Ministro è intervenuto giovedì in occasione della premiazione della Federazione Italiana per gli Sport Invernali, che ha visto sul palco i migliori atleti e le migliori atlete della stagione. “Prowinter è la piattaforma B2B più importante per gli sport invernali in Italia, ma sempre più diventa un punto d’incontro per parlare di innovazione per quello che riguarda sport e montagna, indipendentemente dalla stagione”, afferma Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano. Le premiazioni e gli eventi hanno vivacizzato il Future Café e lo hanno reso il punto d’incontro per tutti i professioni degli sport in montagna. Sul Prowinter Forum si sono svolte, inoltre, le premiazioni degli “Snow Industry Awards“ di Sport Press, “Maestri di Sci, Snowboard e Fondo”, “Energiapura Children Series” e i “Pitches delle Startup” con la proclamazione delle due idee più innovative, entrambe di due startup austriache.
Startup: the winner of the day. Per il settore della bicicletta si è aggiudicato lo Startup Award add-e, il kit più piccolo e leggero add-on per le biciclette, tramite il quale è possibile convertire la propria bicicletta in una bicicletta elettrica in pochissimo tempo. Add-e si adatta a qualsiasi bicicletta, non importa se bici da strada, city bike o mountain bike e aiuta ad utilizzare la bicicletta con meno sforzo rendendo anche le salite facili e divertenti. È disponibile in due versioni, una con una velocità massima di 25 km / h e un’altra con velocità massima di 45 km / h. Add-e è una vera e propria batteria leggera che pesa solo 2.2kg, potente, con un massimo di 600W con un motore (800 g) e un kit di montaggio (200 g). Per il settore sci, invece, si è aggiudicata il premio SK-X Sportvision con RX-occhiali brevettati e rivoluzionari con lenti ottiche integrate tra le doppie lenti protettive della maschera.  Le dimensioni enormi delle lenti ottiche offrono una nuova qualità di input visivi e ottimizzano la coordinazione e l’equilibrio di ogni sciatore o snowboarder e permette di fare sport in modo più sicuro e divertente. In visita alle aziende austriache a Prowinter anche Gudrun Hager, la Console Commerciale d’Austria: “L’Alto Adige è per noi una piattaforma economica molto vicina e in Austria lo sci è lo sport nazionale principale. Tra le regioni alpine ci sono molte similitudini, noi proviamo a far incontrare le aziende austriache con quelle italiane e Bolzano è il ponte ideale per motivi linguistici e culturali”, afferma la Console Hager.
Prowinter Bike, la montagna anche senza neve. La seconda edizione di Prowinter Bike si è conclusa portando, anche quest’anno, un vento di novità al diciassettesimo salone del noleggio europeo per gli sport di montagna. L’area bike è stata realizzata all’interno del padiglione C, mostrando anche in fase espositiva il connubio tra sport e turismo in montagna, oltre il concetto di stagionalità invernale ed estiva.
Il trend più evidente durante la tre giorni fieristica riguarda la segmentazione di mercato, con diversi marchi storicamente appartenenti a mondi diversi dal ciclismo, come nel caso di KTM, Fantic e Rossignol, che hanno scelto di differenziare le vendite aprendo le porte alla bicicletta. Se KTM è tra le più storiche in questo settore – non per niente già in esposizione a Prowinter nelle due passate edizioni – le novità 2017 riguardano in particolar modo le case history di Fantic e Rossignol. Azienda di stampo tradizionalmente motoristico, Fantic sta esplorando il mondo della pedalata attraverso ciò che gli è più congeniale: i motori. Con una linea interamente dedicata alle e-bike, questo brand dimostra ancora una volta che la pedalata assistita è una scelta azzeccata rispetto al trend delle vendite italiane ed europee, integrandosi perfettamente con lo stile di vita del biker e turista di montagna. Ma non solo, perché Fantic ha scelto di aprire un’ala specializzata in noleggio, a riprova del fatto che il mezzo “e-powered” è un prodotto che si presta perfettamente alle dinamiche del renting. Il case study di Rossignol conferma teorie analoghe: brand legato alla neve per antonomasia, ha scelto di completare la stagionalità sportiva con le due ruote, tuttavia scegliendo di specializzarsi sulla e-bike, similmente a scelte di brand come Neox, che ha debuttato a Prowinter con la sua collezione di pedelec. Tra i veterani di Fiera Bolzano si sono riconfermati anche Scott e Centurion Bikes, brand di punta per gli Stati Uniti e la Germania, che hanno presentato in questa occasione i nuovi modelli e-bike per enduro e all-mountain, unitamente ad alcuni modelli muscolari. Tra gli accessori per il cicloturismo ha spiccato la gamma della svedese Thule, con prodotti dagli attacchi universali, dedicati sia alle bici muscolari che alle pedelec, per vivere il turismo su due ruote in tutti gli ambienti, dalle lunghe tratte in pianura alle più tecniche salite in montagna.
Il pensiero delle aziende. Il Direttore generale del Gruppo Rossignol, Alessio Meda, presente quest’anno anche con il reparto biciclette, afferma: “Prowinter è un punto d’incontro con i nostri client ed è fondamentale riuscire ad offrire un servizio per tutto l’arco dell’anno. Siamo sempre molto concentrati sul mondo neve, invece la montagna va vissuta anche d’estate. Prowinter raggruppa le aziende e facilita gli incontri, il pubblico si sta appassionando all’estivo e anche i negozianti stanno capendo che servono dei servizi anche durante l’estate”. Anche Anton Unterweger, Responsabile commerciale di Montana technology for wintersports per l’Austria e l’Alto Adige afferma: „Prowinter è un‘opportunità eccezionale per curare i contatti con i nostri clienti in Alto Adige. In particolare questo rappresenta il momento ideale per incontrarsi a fine stagione, in cui i clienti hanno tempo di pensare anche ai temi per la prossima stagione”, a completare il suo pensiero Martha Anita Poletti, CEO, Montana Sport International afferma: “Siamo molto contenti di questa edizione di Prowinter durante la quale abbiamo stretto molti rapporti con clienti italiani, che ancora erano in tempo per fare il budget per la prossima stagione”. Fabrizio Zotta di CMP è presente a Prowinter da tre anni: “Prowinter perché è l’unica vetrina nazionale che permette di presentare a un pubblico mirato le nostre proposte dedicate agli sci club e maestri. I contatti che riceviamo direttamente e gli appuntamenti che riusciamo a fissare preventivamente ci soddisfanno e per questo siamo molto contenti di partecipare.” 
È nato Prowinter LAB, l’osservatorio sul mondo del noleggio. Durante Prowinter 2017 si è svolta la prima sessione dell’Osservatorio sul Noleggio di Prowinter LAB con una ristretta ma selezionata platea di operatori, in rappresentanza di oltre 120 noleggi sul territorio italiano, che ha animato l’incontro voluto da Fiera Bolzano e supportato da Assoport, per dare inizio alla fase operativa dell’Osservatorio sul mondo del noleggio sportivo.
Si è parlato delle difficoltà di gestione del parco sci dei noleggi, dei costi ad esso correlati, delle tempistiche di ricambio (ancora troppo lente), della quasi totale impossibilità di riciclare a fine vita sci e scarponi, in assenza di norme chiare e condivise. Sono emerse proposte interessanti rivolte alle aziende del settore, come ad esempio la possibilità per l’operatore di “noleggiare” a sua volta i prodotti dal costruttore, garantendo così un controllo e uno stimolo alla sostituzione prima che sci e scarponi subiscano un deterioramento dannoso per l’utente. Il focus principale sul quale tutti i presenti si sono concentrati, ha riguardato gli ambiti di sicurezza e responsabilità dei noleggi, con particolare riferimento alla regolazione e controllo degli attacchi e alla manutenzione puntuale degli sci. La platea ha convenuto sul fatto che ancora troppa improvvisazione in materia si riscontra sul mercato, con conseguente danno di immagine per chi, all’interno della categoria, persegue la qualità come traguardo prioritario.
L’incontro si è chiuso con la presentazione dei primi dati raccolti dall’Osservatorio riguardanti il censimento sistematico dei noleggi italiani (attività tutt’ora in sviluppo). I noleggi censiti al momento sono 860 (Solo noleggio: 58% – Noleggio + negozio: 36% – Altro (alberghi, ristoranti, impianti): 6%) e così suddivisi su 19 regioni italiane con noleggi: Alto Adige 23%, Trentino 18%, Piemonte 14%, Lombardia 13%, Veneto 8%, Valle d’Aosta 8%, Abruzzo 3%, Emilia Romagna 3%, Toscana 3%, altre (Lazio, Friuli, Calabria, Marche, Sicilia, Molise, Campania, Sardegna, Liguria, Basilicata) 6%. L’attività dell’Osservatorio di Prowinter LAB proseguirà nelle prossime settimane con la comunicazione delle modalità di adesione a tutte le realtà interessate, nonché del programma di incontri futuri atti a indicare i passi concreti da effettuare per dare avvio ai progetti in cantiere, primo tra tutti, la realizzazione di un “marchio di qualità nazionale” del noleggio.
Klimamobility e la visione su un sistema integrato di mobilità. Nella giornata di giovedì si è svolta anche Klimamobility, un congresso dedicato al futuro della mobilità che ha visto un parterre di ospiti internazionali e al quale hanno preso parte 120 operatori della mobilità dell’Alto Adige. In particolare è stato molto interessante l’intervento di Sampo Hietanen, CEO della startup Maas Global, che ha mostrato la possibilità di una vita libera dalla mobilità, in un era in cui l’auto di proprietà non esiste più.

Sito internet: www.prowinter.it
Facebook  www.facebook.com/prowinter
YouTube   https://www.youtube.com/playlist?list=PL81DEFDD00EB604D2
Twitter     twitter.com/prowinter

Share.

About Author

Leave A Reply