200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

RIIBER E GRAABAK DOMINANO LA TEAM SPRINT DI CHIUSURA

0

Ultima giornata di Combinata Nordica e Salto Speciale in Val di Fiemme che si chiude con il successo, mai in dubbio, per Joergen Graabak e Jarl Magnus Riiber. Secondo il duo tedesco Riessle–Geiger, mentre chiudono settimi i nostri Samuel Costa e Alessandro Pittin.

Jarl Magnus Riiber taglia il traguardo al Centro del Fondo di Lago di Tesero anche nell’ultima giornata di gare in Val di Fiemme. Ma questa volta è un successo di coppia, visto che il norvegese concorreva con il connazionale Joergen Graabak per il titolo della team sprint di Coppa del Mondo. Una competizione che ha rispettato i pronostici, assistendo alla cavalcata trionfale del duetto norvegese che già nelle gare individuali in Val di Fiemme aveva offerto prestazioni significative. Secondi i tedeschi Fabian Riessle e Vinzenz Geiger distanziati di 43.8 secondi, con quest’ultimo a resistere alla ‘pressione’ di Austria II e Austria I. Ma i due team austriaci si sono fatti male da soli, iniziando a prendersi a male parole sul traguardo per un contatto ravvicinato poco prima della volata finale, che certamente non li ha aiutati a guadagnare qualcosa in più di un terzo e quarto posto. Terza posizione dunque per Lukas Greiderer e Martin Fritz.

Team Sprint azzurra

Il team azzurro giunge invece 7° con la coppia Alessandro PittinSamuel Costa, partiti tredicesimi dopo la prima frazione: «Difficile fare meglio di quanto abbiamo fatto – dice Pittin, – però abbiamo sicuramente dato il massimo. Per rifarsi dei pessimi risultati di questi giorni avremmo dovuto fare molto di più, ma era fuori dalle nostre possibilità. Questo fine settimana abbiamo pagato troppo gli errori sul trampolino». Per Costa il salto di oggi è stato il migliore del weekend: «Nel complesso sono contento della gara, anche nel fondo, anche se il secondo giro ho forse esagerato un po’ e ho pagato perdendo il finlandese, che per noi era un punto di riferimento». Ottavi “the legend” Eric Frenzel e il compagno di squadra Johannes Rydzek, mentre gli altri azzurri (Italia II) Lukas Runggaldier e Raffaele Buzzi terminano la team sprint in 14.a posizione: «Partivamo con molto ritardo ed è stato un lavoro difficile provare a ricucire» – afferma Lukas, Buzzi concorda: «Abbiamo recuperato abbastanza, anche se avremmo potuto essere più veloci se avessimo trovato il trenino giusto».

Un commento sulla situazione attuale l’ha fatto Eric Frenzel, probabilmente il più forte combinatista di tutti i tempi (tre ori olimpici, sette ori mondiali e sei argenti, cinque trofei di Coppa del Mondo): «Le ultime due stagioni di Coppa del Mondo non sono state facili. Per quanto riguarda l’oro alle Olimpiadi, per me era l’evento più importante. Gli eventi di tale portata sono ciò per cui mi alleno durante la stagione».

Team Sprint NH/2×7.5km

1 Norvegia I 33:19.0 (Graabak Joergen-Riiber Jarl Magnus);

2 Germania I +43.8 (Riessle Fabian-Geiger Vinzenz);

3 Austria II +44.3 (Greiderer Lukas-Fritz Martin);

4 Austria I +45.9 (Rehrl Franz-Josef-Klapfer Lukas);

5 Norvegia II +1:15.4 (Bjoernstad Espen-Oftebro Jens Luraas);

 

7 Italia I +1:35.2 (Pittin Alessandro-Costa Samuel);

14 Italia II +2:50.1 (Runggaldier Lukas-Buzzi Raffaele)

Share.

About Author

Leave A Reply