HugeDomains.com
Captcha security check

geturnet.com is for sale

Please prove you're not a robot

View Price
HugeDomains.com
Captcha security check

geturnet.com is for sale

Please prove you're not a robot

View Price
Dedicated to customer care
30-day money back guarantee

Talk to a domain expert: +1-303-893-0552

STEINER VINCE LA ENGADIN WOMEN’S RACE.

0

Desirée Steiner vince la 21a Engadin Women’s Race davanti a Maria Adele Zampa e Giuliana Werro.

Le condizioni del percorso erano di prim’ordine. Oltre 900 atlete sono partite domenica 6 Marzo da Samedan per la 21a Engadin Women’s Race. Dopo la pausa di due anni indotta dalla pandemia, gli organizzatori dell’evento hanno presentato ai corridori un percorso superbo: le condizioni ventose e fredde hanno reso la gara veloce fin dall’inizio.

Desirée Steiner e Giuliana Werro hanno stabilito il ritmo fin dall’inizio e hanno mantenuto la testa per la maggior parte della gara. – Sapevo che dovevo lavorare sodo perché la concorrenza era formidabile. – L’esordiente Desirée Steiner ha quasi pagato un prezzo troppo alto per il suo lavoro da protagonista: – Ho sottovalutato le cosiddette Alture del Golan dopo Zuoz. Ero stato avvertito di quanto sarebbe stato difficile quel tratto, ma mi è costato molto più sforzo di quanto mi aspettassi. –

La veterana Seraina Boner, che conosceva il percorso, si è precipitata all’attacco in quell’ultimo tratto critico della gara. Ma Steiner, Werro e l’atleta juniores del Sud Italia, Maria Adele Zampa, sono riuscite a tenere il passo, e così è successo che la corsa alle medaglie è stata decisa in questo quartetto. – Può essere una piccola vittoria, in termini atletici, rispetto alla vittoria di gare di Coppa del Mondo e Coppa Continentale, ma l’atmosfera e il percorso sono semplicemente fantastici», ha dichiarato entusiasta la vincitrice al traguardo. «Questo è lo sci di fondo nella sua forma più pura. – Rende omaggio anche al padre Toni:I miei sci erano di prima classe. Normalmente mettevo a punto gli sci da solo, ma oggi l’ha fatto mio padre! – Un’ulteriore prova per dimostrare che la sua condizione era al top è stato il nuovo tempo record stabilito dalla vincitrice di quest’anno: 40 minuti e 48,1 secondi.

Share.

About Author