200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347
200-125 300-115 200-105 200-310 640-911 300-075 300-320 300-360 642-998 QV_DEVELOPER_01 400-101 700-501 117-201 70-696 700-505 600-199 400-351 300-207 TE0-141 100-105 300-101 300-206 300-070 70-417 210-260 210-060 200-355 300-208 CISSP 300-135 210-065 300-209 70-243 70-480 CCA-500 2V0-621D 210-451 400-051 E05-001 1Z0-052 70-410 640-916 VMCE_V9 810-403 070-464 070-243 700-802 70-246 FCBA GPHR DEV-401 C2090-610 SY0-401 712-50 ADM-201 700-039 312-50 MA0-101 648-244 SK0-004 ASF 70-494 70-673 500-005 1Z0-060 C9560-503 640-875 N10-006 98-367 70-534 NS0-505 70-342 CHFP 070-410 640-878 1V0-603 1Z0-804 C8010-250 312-50V9 C2150-508 98-368 CLOUDF 70-411 70-461 220-901 70-488 070-341 PK0-003 E20-547 70-412 70-686 500-285 CISM 101-400 102-400 PDM_2002001060 JN0-100 642-883 CAP 070-347

TANEL FA FESTA IN TRENTINO. WEEKEND DA INCORNICIARE ANCHE PER MORTAGNA E SORDELLO

0

Tanto da festeggiare in casa azzurra nel weekend di skiroll in Val di Fiemme. Matteo Tanel si conferma grande protagonista della stagione conquistando la 15 km pursuit prima e la Coppa del mondo poi. Ma non è l’unico a brindare perché c’è tanta Italia anche al femminile. Laura Mortagna conquista la Coppa del mondo junior, Elisa Sordello trionfa nella gara pursuit da 10 km junior, mentre Alba Mortagna è prima nella Mass start. Le due chiudono rispettivamente seconda e terza nella classifica di Coppa del mondo.

 

Sabato 14 settembre

La mass start in tecnica libera, 15 km per i maschi senior, 10 km per junior e donne senior, è da sempre molto spettacolare e tattica, e così è stato. A due gare dal termine la Coppa del Mondo annunciava due leadership italiane, con Laura Mortagna e Matteo Tanel al vertice a dover gestire gli attacchi degli avversari, che ci sono stati.

Prima a partire la gara junior femminile. Davanti a tutte, col pettorale rosso di leader, Laura Mortagna, ma al primo giro a dettar legge è la norvegese Arnesen con Alba Mortagna a morderle le code degli skiroll. Dietro a far squadra anche Elisa Sordello per “proteggere” Laura Mortagna. Poi il finale regala uno stellare sprint di Alba Mortagna che brucia sul filo di lana la tedesca Merle Richter, centrando così la sua prima vittoria di stagione. «Gara molto tattica – ha detto con la vittoria in pugno – abbiamo tirato forte in tutte le salite, con Elisa che ha aiutato a scaglionare un po’ il gruppo allontanando le sprinter. Io sono stata praticamente sempre dietro, da sprinter pura non dovevo tirar troppo. Alla fine sono riuscita ad arrivare in una buona posizione sul rettilineo finale, che è in leggera discesa, e questo mi ha avvantaggiata».

I maschi junior scattavano con in “pole” lo svedese Ekberg, ma già a metà del primo dei 4 giri in programma il lettone Bisenieks era davanti a fare ritmo, con Gartner e Gatti alle calcagna. Dopo una fase di studio, con la campanella ad annunciare l’ultima tornata, lo svedese Ekberg prendeva le redini della gara con il norvegese Korsaeth alle spalle, ma il finale regalava ancora suspense, con i due svedesi Ekberg e Gisselman al fotofinish, finiti poi nell’ordine davanti a Korsaeth. Gatti e Gartner chiudevano ai piedi del podio dopo una gara generosa.

La gara senior delle donne annunciava leader di Coppa la slovacca Prochazkova, ma alla prima curva con grande tempismo le due svedesi Olsson e Soemskar riuscivano a sbucare per prime, con la slovacca a subire l’attacco anche della russa Nikolaeva. L’Italia puntava molto sulle gemelle Bolzan, purtroppo in giornata no, ed alla fine è stata la Soemskar a spuntarla proprio al traguardo sulla Prochazkova, recuperando punti preziosi in Coppa del Mondo. Nulla da fare per la Nikolaeva, terza, con Lisa Bolzan 7a e miglior azzurra.

Ovvio che la gara più attesa era la senior maschile. In prima fila Matteo Tanel con 23 punti di vantaggio in Coppa su Andresen e Gustafsson. Ed è stato proprio il norvegese a sbucare in testa alla prima curva, con Tanel ingabbiato anche da Gustafsson e dai russi. Per qualche giro Galassi ha fatto da lepre spremendo bene i nordici, con Tanel saggiamente a sfruttare la scia e a controllare la situazione. Con Tanel nella gara di testa si è portato anche Emanuele Becchis, ostacolato vistosamente dall’ucraino Ruslan Perekhoda che lo ha costretto a salire perfino sul marciapiede. «Oggi non c’era strategia – ha affermato Tanel al traguardo – vige solo la regola di rispettarci cercando di mettere più italiani possibili davanti. Sono stato costante, facendo un po’ di gioco di squadra con Galassi, ma domani si parte con i distacchi quindi dovrò ‘menare’ e gestire una gara di testa non facile, cercando di portarla a casa». Podio quindi con successo di Tanel, il russo Anisimov stretto nella morsa azzurra anche con Emanuele Becchis. Bene anche Jacopo Giardina, 5˚, così come Francesco Becchis, 7˚ davanti al russo Dementiev che per qualche giro ha dato l’impressione di voler balzare sul podio.

 

Domenica 15 settembre

L’ultimo giorno di gare in trentino è stato quello in cui Matteo Tanel e Laura Mortagna hanno alzato la sfera di cristallo al cielo dopo una stagione intensa sugli skiroll. Ma in Val di Fiemme, sul Cermis, non sono stati gli unici a brindare, una splendida Elisa Sordello è stata capace di vincere il Mini Tour Rollerski Trentino. Gli atleti sono scattati da Ziano in una pursuit (15 km maschi senior e 13 km tutti gli altri) con i distacchi accumulati nelle tre giornate precedenti del Mini Tour. Così gli arrivi sul Cermis non rispecchiano l’effettiva classifica di giornata, ma quella del Mini Tour, un po’ come succede nel Tour de Ski.

Primi a partire i senior maschi, con Tanel a sfoggiare davanti a tutti il pettorale giallo di leader di Coppa. È scattato con 37” su Curti e addirittura 55” sul russo Dementiev. L’altoatesino ha guidato un quartetto con Dementiev controllato da Curti, Emanuele Becchis e Kristoffersen. Appena infilata la salita del Cermis, gli ultimi tre chilometri di gara, Tanel ha sentito il fiato sul collo di Dementiev ed ai 1500 metri il russo ha sfoderato un sorpasso da manuale. Così Tanel ha gestito la situazione arrivando sul Cermis alle spalle del russo, però con l’ottavo tempo di giornata. Curti ha chiuso terzo. Gustafsson sulla salita ha spinto molto, staccando il secondo miglior tempo di giornata e collezionando il settimo nel Mini Tour, che non è servito a conquistare quindi l’argento finale in Coppa, andato a Dementiev.

Molto equilibrata la gara junior. Johan Ekberg ha recitato il ruolo di protagonista col suo pettorale rosso di leader. Dietro il compagno di squadra Gisselman gli ha coperto le spalle per tutta la gara, finendo secondo davanti al norvegese Korsaeth. Non è mai entrato nella lotta per il podio il friulano Andrea Gartner, ma il suo quarto posto lo conferma tra i migliori di stagione.

Tra le donne la gara senior è vissuta sul confronto diretto tra le due svedesi Moa Olsson e Linn Soemskar opposte alla leader di Coppa, la slovacca Alena Prochazkova. Ultima gara di giornata quella delle junior, con l’Italia a puntare tutto sulla bellunese Laura Mortagna. È stata invece la gran giornata della cuneese Elisa Sordello. Partita terza con 27” dalla leader del Mini Tour Kovalova, ha recuperato man mano terreno passando poi a condurre sul Cermis e andando a vincere la sua prima gara di Coppa del Mondo. Una gran soddisfazione per la diciannovenne reginetta di giornata, con le due sorelle Mortagna a faticare in salita come non mai. Seconda sul Cermis si piazzava la Kovalova, terza la tedesca Lena Keck. Le due sorelle bellunesi arrivavano leggermente attardate ma alla resa dei conti, anzi dei punti, la Coppa scivolava nelle mani di Laura Mortagna, con argento al collo della straordinaria Sordello la quale, con la vittoria odierna, strappava il secondo posto ad Alba Mortagna finita così terza in Coppa.

World Cup – Uomini

1 TANEL Matteo (p.777); 2 DEMENTIEV Eugeniy (653); 3 GUSTAFSSON Victor (648)

 

World Cup – Donne

1 PROCHAZKOVA Alena (p.972); 2 SOEMSKAR Linn (952); 3 NIKOLAEVA Svetlana (615)

 

World Cup – Uomini junior

1 EKBERG Johan (p. 998); 2 SAULITIS Niks (435); 3 KORSAETH Amund (368)

 

World Cup – Donne junior

1 MORTAGNA Laura (p.538); 2 SORDELLO Elisa (534); 3 MORTAGNA Alba (437)

 

Photo credit: newspower.it

Share.

About Author

Leave A Reply