A LIVIGNO SI TORNA A SUDARE SULLA STRADA DELLA FORCOLA

0
55

Dopo il via libera per le strutture sportive, anche la strada della Forcola fino alla dogana italiana alza parzialmente la sua sbarra. Al momento si può passare il varco in orari selezionati ma senza mezzi a motore.

Dopo lo stop forzato, il Piccolo Tibet, terra di sport e di turismo, sta ritornando alla normalità. In seguito alle prime aperture degli impianti sportivi è toccato alla strada della Forcola riaprire almeno parzialmente da sabato 6 giugno per il solo lato italiano, nello specifico fino alla dogana italiana.

Una riapertura per gli sportivi

Una possibilità importante per atleti ed amatori di skiroll, bici da strada e running di raggiungere il Passo della Forcola per i propri allenamenti in tutta sicurezza, visto che il Comune, nel darne notizia, ha confermato che la strada sarà aperta esclusivamente a mezzi non a motore, garantendo così agli sportivi di salire e scendere senza incrociare auto in transito. Il tratto stradale, da sabato 6 giugno fino a nuova comunicazione, sarà agibile e dedicato agli sportivi dalle 8:30 alle 11:30.

Così Livigno l’altopiano più alto d’Europa con i suoi 1816 metri d’altitudine, può proseguire nella sua offerta di garantire agli atleti allenamenti in altura molto proficui, e regala a tutti i suoi ospiti momenti di sport e di relax unici, con un panorama a 360° che riserva dei veri scorci d’autore.