Biathlon: a Giacomel e Vittozzi il tricolore estivo Sprint

0
82

Cala il sipario sulla prima giornata dei Campionati italiani di Biathlon estivi, in corso nella soleggiata Val Martello, in Alto Adige. Soleggiata, ma decisamente fresca (8°) a far da cornice alla spettacolare prova Sprint, con partenza dal cancelletto ogni 30”, due soste al poligono (la prima con il tiro a terra e la seconda in piedi), per un totale di 10 km da completare sulla pista tecnica di skiroll altoatesina, immersa nella natura incontaminata.

Una prova che ha fasciato con il tricolore di categoria Tommaso Giacomel e Lisa Vittozzi (Senior), Elia Zeni e Rebecca Passler (Junior), Paolo Barale e Ilaria Scattolo (Giovani), Julian Huber e Carlotta Gautero (Aspiranti).

«Meglio di quel che pensavo»

Il trentino Giacomel (Fiamme Gialle) è riuscito a imporsi – nonostante due errori al poligono – su Dieder Bionaz (Esercito), con un solo errore nel tiro in piedi e staccato di 38”. A completare il podio tricolore è stato il carabiniere altoatesino Lukas Hofer (CS Carabinieri).

Tommaso Giacomel
Tommaso Giacomel (Foto Newspower.it)

«Oggi è andata meglio di quel che pensavo», ha commentato il neocampione italiano. «Ieri in allenamento avevo sensazioni davvero negative, però devo dire che l’allenamento che stiamo facendo sta ripagando. Anche quando non mi sento alla grande, riesco a spingere abbastanza forte. Vediamo per domani: è la quarta settimana di gara e le gambe si fanno sentire…».

«La quota si sente»

La regina nella gara femminile è stata la sappadina Lisa Vittozzi (CS Carabinieri), che aggiunge così un brillante titolo nazionale al successo mondiale di Ruhpolding. Ha preceduto Dorothea Wierer (Fiamme Gialle), vittima di un errore di percorso, e Federica Sanfilippo (Fiamme Oro).

Lisa Vittozzi
Lisa Vittozzi (Foto Newspower.it)

«Sono molto contenta», le prime parole a caldo di Vittozzi. «Al poligono è stato un po’ faticoso perché la quota si sente e l’arrivo al poligono è abbastanza duro; però sono riuscita a gestirlo bene. Sugli skiroll non mi sentivo così bene, però durante la gara sono riuscita a esprimermi in modo soddisfacente. Domani sarà una gara da gestire bene perché è più lunga. Penso che le ultime energie ci siano ancora e vedremo come andrà».

Le altre categorie

Tra gli Junior successo per il trentino Elia Zeni (Fiamme Gialle), che conferma un’ottima condizione fisica in vista della stagione invernale. Pronostici rispettati tra le donne, con la forte Junior Rebecca Passler (CS Carabinieri) sul gradino più alto del podio.

Tra i campioni di domani, nella categoria Giovani hanno festeggiato Paolo Barale (Fiamme Oro) e Ilaria Scattolo (CS Esercito), mentre tra gli Aspiranti sono saliti sul gradino più alto del podio Julian Huber e Carlotta Gautero.

La seconda giornata dei Campionati italiani estivi di Biathlon vede in programma la Short Individuale con partenza alle 9.30.