GF Dobbiaco-Cortina: al termine le iscrizioni a quota ridotta

0
118

Con la fine di settembre termina il secondo periodo di iscrizione a tariffa ridotta alla GF Dobbiaco – Cortina, classico appuntamento della stagione degli sci stretti. A partire da ottobre, la quota aumenta di 5 euro.

L’edizione 2023, la 46sima, è in programma il 4 e 5 febbraio e presenta una novità rispetto al passato: si parte da Landro, ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo. Da lì, si scende fino al Lago di Dobbiaco, a 1,5 km dalla Nordic Arena, per poi tornare verso il Cimitero di Guerra, Lago di Landro, Vista Tre Cime e Carbonin. Arrivati al Passo Cimabanche, il punto più alto con 1.529 m d’altitudine, il tracciato inizia a scendere leggermente verso Ospitale per arrivare, dopo 42 chilometri, al Piazzale Autostazione di Cortina d’Ampezzo.

Un passaggio del percorso (Foto www.newspower.it)

Il tracciato percorre la vecchia ferrovia delle Dolomiti, con i tradizionali passaggi spettacolari nelle gallerie illuminate: sabato 4 febbraio si scia in tecnica classica, il giorno dopo in skating.

Fino a questa sera, venerdì 30 settembre, la quota per la gara “Classic” è fissata in 80 euro e quella per la prova “Skating” in 65 euro. L’iscrizione per la combinata è fissata a 145 euro e prevede in omaggio un gadget targato Dobbiaco-Cortina.

Da domani 1 ottobre fino alla fine dell’anno, le tariffe aumentano di cinque euro (Classic 85 euro, Skating 70 e Combinata 155, sempre con gadget incluso) e durante il mese di gennaio salgono a 90 euro per la Classic, 75 per la Skating e 165 per e due prove. È prevista, infine, una tariffa last minute, a ridosso dell’appuntamento, di 100 euro (Classic), 85 (Skating) e 185 (Combo).