KALLA REGINA SOTTO LA NEVE: SUA LA 10 KM IRIDATA DI FALUN

0
77
Il podio della 10 km: Diggins, Kalla e Gregg
Il podio della 10 km: Diggins, Kalla e Gregg

Dicevamo che alla vigilia mostrava un sorriso più largo del solito, forse aveva un presagio. Poche ore dopo, Charlotte Kalla si è trovata a dominare la 15 km a tecnica libera dei Mondiali di Falun e conquistando così il primo oro iridato della carriera davanti alle americane Jessica Diggins e Caitlin Gregg. La svedese campionessa olimpica a Vancouver 2010 in questa specialità, galvanizzata dal pubblico amico, ha condotto la gara sin dal primo intertempo grazie ad una condizione fisica invidiabile e ad una scelta di materiali pressoché perfetta. La fitta nevicata che si è abbattuta sull’anello di Falun ha condizionato fortemente la gara: a farne le spese le due norvegesi favorite della vigilia Marit Bjoergen e Therese Johaug (chiamata a difendere il titolo conquistato in Val di Fiemme nel 2013) che hanno pagato una scelta degli sci completamente sbagliata e hanno tagliato il traguardo con oltre due minuti di distacco dalla vincitrice. La stessa Bjoergen, battuta dalla Kalla proprio in Coppa del Mondo a Östersund (un altro presagio), ha dato l’ennesima dimostrazione di fair-play dopo l’arrivo, sorridendo a tv e fotografi e correndo subito ad abbracciare la più forte di giornata, vincitrice davanti al suo pubblico.

“È un sogno che si avvera: diventare campionessa del mondo in casa significa molto per me – ha detto la Kalla – È stata dura oggi: ho deciso di cambiare gli sci all’ultimo e direi che è andata proprio bene”. “È incredibile, non abbiamo preso medaglie individuali per anni e adesso ne arrivano due insieme – commenta con euforia la Higgins – Ho disputato la gara della vita, avevo sci spettacolari”. La Gregg, seconda americana sul podio, dice di essere “contenta di essere partita con un pettorale basso perché poi ha iniziato a nevicare con più intensità. Che bello condividere il podio con  Jessica: insieme ci divertiamo e queste medaglie sono davvero sorprendenti”.

Marina Piller in azione
Marina Piller in azione

Le azzurre si sono difese. Marina Piller ha chiuso in 13a posizione ma ha spiegato di non essere “completamente soddisfatta. La neve ha reso difficili le condizioni della pista: all’inizio ho faticato a trovare il ritmo poi mi sono messa dietro all’americana e sono riuscita a tenere meglio”. Più penalizzata dalle condizioni atmosferiche Ilaria Debertolis, che si è classificata in 21esima posizione: “Sono partita abbastanza bene è poi la nevicata ha ridotto notevolmente la scorrevolezza dei miei sci: avevamo preparato i materiali per altre condizioni. Peccato perché avrei voluto fare un altro risultato, ma ci rimangono ancora delle gare per ottenere un buon piazzamento”.

 

 

Classifica 10 km tc donne

 

1 KALLA Charlotte 1987 SWE 25:08.8

2 DIGGINS Jessica 1991 USA 25:49.8

3 GREGG Caitlin 1980 USA 25:55.7

4 RYDQVIST Maria 1983 SWE 25:57.4

5 FAIVRE PICON Anouk 1986 FRA 26:04.0

6 VON SIEBENTHAL Nathalie 1993 SUI 26:08.0

7 ISHIDA Masako 1980 JPN 26:11.3

8 NISKANEN Kerttu 1988 FIN 26:13.4

9 BONER Seraina 1982 SUI 26:14.6

10 STEPHEN Elizabeth 1987 USA 26:15.2

 

13 PILLER Marina 1984 ITA 26:26.4

21 DEBERTOLIS Ilaria 1989 ITA 26:58.3

 

27 JOHAUG Therese 1988 NOR 27:22.8

31 BJOERGEN Marit 1980 NOR 27:32.4