LA VIOTE MONTE BONDONE SKI MARATHON RIMANDA L’APPUNTAMENTO AL 2022

0
38
20180224_viote ski marathon-ph. Alice Russolo
Ph. Credit: Alice Russolo

Come conseguenza dell’evolversi della situazione pandemica in Italia, gli organizzatori della Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon hanno deciso di annullare l’edizione di quest’anno e rimandare l’appuntamento a tutti gli appassionati al 2022.

Dopo la notizia che anche il Trentino da lunedì 15 marzo sarà in zona rossa, gli organizzatori della manifestazione, Trento Eventi Sport SSD e APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, hanno deciso di far scivolare la 7a Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon al 2022. Per il Comitato Organizzatore di fronte ad una situazione sanitaria così delicata è più che mai importante dimostrare un forte senso di responsabilità e saper fare un passo indietro, decidendo di proporre l’evento il prossimo anno quando, si spera, le condizioni ne consentiranno l’organizzazione secondo gli alti standard qualitativi che da sempre lo contraddistinguono. Così, quello che doveva essere un evento sportivo di grande richiamo sul Monte Bondone, sarà rimandato all’anno prossimo. La decisione è stata unanime, il 20 e 21 marzo (la gara era già stata spostata dal 27-28 febbraio) la Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon non si disputerà.

«Avevamo già previsto di adottare tutti i protocolli FISI e quelli delle autorità competenti che avevano autorizzato l’evento ma, giocoforza, sarebbe stato un evento in tono minore, con molte limitazioni, senza pubblico, senza accompagnatori e, non dimentichiamolo, con molti fondisti a corto di allenamento per tante gare annullate e la possibilità di uscire con gli sci. – ha detto il Presidente di Trento Eventi Sport SSD Renato VillottiOra i dati pandemici evidenziano una situazione delicata e non potevamo sicuramente sottovalutarla. La decisione impopolare e amara è stata obbligata».

Anche Elda Verones, Direttore dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, si è espressa sulla situazione: «Abbiamo voluto mettere in primo piano la salute dei fondisti, non avrebbe senso gareggiare in questo momento, il nostro evento è sempre stato una grande occasione di festa oltre che di sport per atleti e accompagnatori, un’occasione per trascorrere un weekend sulla montagna di Trento per eccellenza. Spostiamo tutto al 2022 sperando in tempi migliori».