PARTE LA FESTA PER LA COPPA DEL MONDO DI COGNE

0
63

Cogne non poteva chiedere di meglio per il ritorno della Coppa del Mondo di fondo che mancava da oltre 12 anni. Le strade della località valdostana da questo pomeriggio sono colme di tifosi di tutte le età che hanno approfittato della splendida giornata per scattare un selfie e strappare un autografo ai campioni degli sci stretti.

È una Cogne vestita a festa: musica, animazione e una cerimonia di inaugurazione che ha fatto il tutto esaurito. Impossibile trovare un posto libero al teatro Grivola che ha accolto tantissimi giovani sciatori e che è ha ospitato anche la presentazione della tuta da gara che la nazionale italiana utilizzerà ai Mondiali di Seefeld di prossima settimana. Dopo i primi eventi collaterali, domani a Cogne si inizia a fare sul serio con la sprint femminile e maschile in tecnica libera. È la gara che Federico Pellegrino aspetta da tempo; il valdostano di Nus qui non ha mai corso. L’anello costruito dallo staff di Events in Cogne misura 1.653 metri e non è così banale. In primis per l’altitudine perché le piste di Cogne, che trovano spazio all’interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso, si snodano sopra i 1.300 metri di altitudine

Sarà uno spettacolo mondiale. A Cogne sono attesi tantissimi tifosi ad affollare il parterre, a festeggiare il ritorno della Coppa del Mondo e ad applaudire lo sforzo e la fatica dei grandi campioni. Le immagini realizzate dalla squadra Infront faranno il giro del mondo. Nella programmazione figurano emittenti televisive di Asia, Austria, Svizzera, Cina, Finlandia, Germania, Norvegia, Polonia, Slovenia, Svezia e Stati Uniti.

La qualificazione femminile inizierà alle 10 con 58 partecipanti iscritte, quella maschile alle 10,35 con 67 atleti al via. Batterie finali delle donne a partire dalle 12,30, quelle uomini alle 12,58. Nel pomeriggio festa e animazione, con il concerto de L’Orage alle 16

«Correre in Valle d’Aosta una gara di Coppa del Mondo è qualcosa di strano perché non l’ho mai fatto – la parole di Federico Pellegrino – è un’emozione nuova, non dico che ho faticato a dormire, ma ho sognato tanto questa gara, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche cose di contorno. È davvero una bella sensazione, mi auguro di godermi questa gara e riuscire a regalare ai tifosi un gran risultato»