ROEISELAND INGIOCABILE NELL’INSEGUIMENTO FEMMINILE.

0
58

Inseguimento femminile con poche sorprese sull’anello di Zhangjiakou. Marte Roeiseland conferma lo stato di forma strepitoso vincendo con distacco. Seconda Elvira Oeberge e terza Tiril Eckhoff.

Impressionante Marte Roeiseland nell’inseguimento odierno delle Olimpiadi di Pechino 2022, assicurandosi così la sua quarta medaglia in questa manifestazione a cinque cerchi. La norvegese detta nuovamente la sua legge, fissando il cronometro sul tempo di 34’46″9 con un errore al tiro. La 31enne di Lillehammer ha preceduto sul traguardo la svedese Elvira Oeberg  con l’ampio margine di 1’36″5 (tre errori). La medaglia di Bronzo va alla compagna di squadra norvegese Tiril Eckhoff  a 1’48″7 con tre errori mentre la bielorussa Hanna Sola è arrivata quarta con 1’58″9 di distacco con tre errori e quinta la svedese Linn Persson a 2’07″2 con 2 errori.

Solamente sesta posizione finale per Dorothea Wierer. La finanziera altoatesina, partita in terza posizione dopo il bronzo nella sprint, ha pagato caro i due errori commessi nel terzo poligono, dove era arrivata al secondo posto in solitaria. La doppia penalità ha permesso alla concorrenza di rifarsi sotto e di accendere nelle avversarie un barlume di speranza per l’argento. Il terzo errore, arrivato nel poligono finale ha tolto la possibilità della seconda medaglia, assestandosi a 2’09″1 da Roeiseland.

Lisa Vittozzi ha chiuso in 32esima con 4 errori al poligono, mentre Samuela Comola si è resa protagonista di una grande rimonta, guadagnando ben 20 posizioni dall’ordine di partenza che la vedeva 57esima, chiudendo al 37esimo posto con soli tre errori al poligono. Miglior risultato in carriera per Comola.

Foto credit: FISI