SEMAFORO VERDE DEFINITIVO PER IL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME

0
52

Dopo le gare di Coppa del Mondo di Davos, nuova conference call tra la FIS e i tre organizzatori delle relative tappe della 15° edizione del challenge che inizierà il primo di gennaio, portando la carovana dei fondisti a decidere la classifica in Val di Fiemme da venerdì 8 a domenica 10.

I dubbi sulle gare erano stati sciolti tempo fa, mentre le incertezze erano relative alle nazioni presenti. Ora, Norvegia a parte, tutte le altre nazioni hanno dato segnale positivo, per ultime hanno dato l’assenso alla partecipazione anche Svezia e Finlandia. Ma è probabile che gli atleti da battere saranno i russi che da sempre puntano molto sul Tour de Ski, avendo anche un buon feedback degli ultimi anni. Tanta attesa anche nei confronti degli azzurri che hanno dimostrato una condizione in crescita nelle ultime tappe.

Sprint, Mass Start e Cermis

In Val di Fiemme si gareggerà in entrambe le tecniche e ci sarà pure la Sprint, anche se in classico, che non è certo il format preferito di Chicco Pellegrino. Il valdostano ora è concentrato sulla tappa di Dresda, nella quale tenterà di ripetere il successo conquistato a Davos. Intanto a Lago di Tesero e sulle rampe dell’Alpe Cermis si sta mettendo a fuoco il progetto organizzativo. Tante le limitazioni dovute alla pandemia, ma nessuna in grado di inficiare spettacolo e risultati. È ovvio che tutto sarà incentrato nella “bolla” che metterà al sicuro atleti e staff. La pista da 1,5 km, utilizzata dalla Sprint di Coppa, è già pronta, e anche quella da 2,5 km sta per essere tirata a lucido, mancano solo alcuni dettagli dell’allestimento tecnico e televisivo e anche stavolta gli organizzatori fiemmesi si faranno trovare pronti in anticipo. Anche la salita del Cermis è innevata, lo sci alpino per il momento è fermo, la pista dunque fino ai primi di gennaio sarà riservata al Tour de Ski e dopo il periodo delle feste gli impianti apriranno – salvo disposizioni impreviste – agli sciatori.

Il programma completo

Nel dettaglio il programma annuncia la mitica mass start venerdì 8 gennaio. La 15 km, con 6 giri sull’anello da 2,5 km, è una delle più impegnative del circus mondiale, non lascia respiro con continui up&down. Al femminile la gara sarà di 10 km, ovviamente mass start, con 4 giri. Poche ore per prender fiato e poi sabato si svolgerà la sprint in classico, preludio alla gara rappresentativa dell’intero Tour de Ski, la Final Climb del Cermis. 10 chilometri in tecnica libera sia per i maschi che per le femmine, con il dislivello di 420 metri sugli ultimi 3,5 km tutti in salita e con rampe che sfiorano il 30%.