LO SKIATHLON MASCHILE VA AL RUSSO VYLEGZHANIN

0
76

NELLA PROVA DI SKIATHLON – 30 KM – DI FALUN, S’IMPONE IL RUSSO MAXIM VYLEGZHANIN. ROLAND CLARA CHIUDE 17°

La prova di Skiathlon maschile odierna, 30 km complessivi di cui 15 in classico e 15 in skating, è stata caratterizzata da una notevole componente strategica, molto più elevata rispetto alla gara femminile. Assente dalla prova inoltre, il fortissimo e favoritissimo atleta norvegese Martin Johnsrud Sunby, costretto ad assentarsi dal terreno di gara per un’infezione alle vie respiratorie.

Nei primi due giri, si afferma subito in testa un gruppo piuttosto folto e compatto. Giunti ormai agli ultimi 3 km in classico, alcuni atleti del gruppo di testa tentano di staccarsi e prendere vantaggio sugli avversari, ma con il passaggio alla tecnica libera, avvenuto proprio nello stadio di Falun, sono ancora oltre 20 i concorrenti che formano il drappello di testa.

I primi km in pattinaggio vedono sempre il canadese Alex Harvey a fare da apripista e a guidare un gruppetto di circa 15 atleti lungo le salite e le discese della pista di Falun. La gara di Skiathlon vera e propria comincia però allo scoccare dei meno 10 km al traguardo, quando Markus Helner si pone in testa con qualche scatto sulle salite più impegnative del tracciato. Nell’ultima tornata però, il campione olimpico e mondiale in carica Dario Cologna prende in mano le redini della gara e, insieme al russo Maxim Vylegzhanin e al norvegese Didrik Toenseth, vola verso il traguardo.

A questo punto, quando ormai sembrava che a battaagliare per il podio fossero rimasti in 3, ecco che Alex Harvey riesce a riacciuffare il terzetto di testa, grazie a degli sci molto veloci in discesa. L’esito dello Skiathlon maschile resta incerto fino al rettilineo finale, quando il russo Maxim Vylegzhanin scatta in una strepitosa volata finale e taglia per primo la linea d’arrivo, aggiudicandosi la prova e anche la prima medaglia d’oro mondiale in carriera. Distaccato di pochissimo, al 2° posto troviamo l’elvetico Dario Cologna, mentre medaglia di bronzo per Alex Harvey, la cui prestazione è stata da ‘primo della classe’. Deludente invece, la gara del vincitore della sprint mondiale Petter Northug, che nella gara odierna conclude soltanto all’11° posto con un distacco di 39″2.

Gli azzurri in gara non riescono a portare a casa grandi risultati, con Roland Clara primo degli italiani, ma solo 17° in classifica generale. Per lui, comunque una buona gara che l’ha visto impegnato a non accumulare eccessivo ritardo nella tecnica classica e poi, nei 15 km in pattinato, molto abile nel recuperare qualche posizione chiudendo infine a 1’52”dal vincitore Vylegzhanin. Per gli altri azzurri in gara, arrivano un 32° posto per David Hofer e un 40° per Francesco De Fabiani.

CLASSIFICA SKIATHLON MASCHILE 30 KM (15 km classico + 15 km libero)

1 – 6 VYLEGZHANIN Maxim (RUS)             1:16:25.9
2 – 1 COLOGNA Dario (SUI)                            1:16:26.3           +0.4
3 – 9 HARVEY Alex (CAN)                               1:16:27.5            +1.6
4 – 12 TOENSETH Didrik (NOR)                   1:16:29.3            +3.4
5 – 7 MANIFICAT Maurice (FRA)                 1:16:36.1             +10.2
6 – 3 HALFVARSSON Calle (SWE)               1:16:48.7            +22.8
7 – 5 DYRHAUG Niklas (NOR)                      1:16:51.8            +25.9
8 – 2 BELOV Evgeniy (RUS)                            1:16:52.6            +26.7
9 – 17 GAILLARD Jean Marc (FRA)             1:16:53.5            +27.6
10 – 13 HELLNER Marcus (SWE)                  1:16:57.8            +31.9

I Mondiali di Falun tornano domani, con le prove Team Sprint maschile e femminile, a partire dalle 12:30.