SKIROLL: ASSEGNATI I TITOLI TRICOLORI A MONTEBELLUNA

0
52
L'arrivo della prova femminile
L'arrivo della prova femminile
L’arrivo della prova femminile

Un’afa torrida che a Montebelluna non si ricordava a memoria d’uomo ha decisamente sfigurato di fronte al calore ed all’entusiasmo con cui la cittadina trevigiana ed i tanti appassionati di Skiroll hanno accolto questa edizione del Campionato Italiano di Skiroll in piano, valido come prova di Coppa Italia e come “TROFEO MACON ‐ STYLGRAND”, con l’organizzazione dello storico ski club Montebelluna in coincidenza con il suo 50° anniversario di fondazione.
Alla prima partenza delle ore 9.30, con l’asticella del termometro che già superava i 30°, gli oltre 150 partecipanti, i migliori interpreti di questa disciplina provenienti da tutta Italia ma anche dall’estero, fremevano sui blocchi di avvio pronti per dare inizio a questa grande festa di sport che, abbinando la competizione sportiva con la promozione del territorio, si è sviluppata, come un lungo e veloce carosello variopinto, attraverso un suggestivo circuito stradale cittadino, chiuso al traffico e della lunghezza di 2,3 km che attraversava più volte il cuore di Montebelluna.
Davanti alle autorità locali e ad una folla incuriosita, si parte subito a tutta con il prologo dei Senior maschi dove con una prova potente Richard Tiraboschi riesce a precedere di 14’’ il mostro sacro dello sci nordico il norvegese Ragnar Bragvin Andresen e, terzo, il cuneese Emanuele Becchis, avvantaggiandosi per il gran finale dell’inseguimento, l’avvincente gara di chiusura della manifestazione che vedrà di là a poco sfidarsi per il titolo i migliori con partenza scaglionata sulla base dei distacchi accumulati.

Richard Tiraboschi
Richard Tiraboschi

Poi è la volta delle gare riservate alle categorie giovanili, i campioni di domani ma già capaci di pattinare con tecnica skating a velocità di punta di 30 km orari, dove sulla distanza del singolo giro, tra gli Esordienti vince tra i maschi Maj Sedmak e tra le femmine Vittoria Cena, mentre nella categoria Ragazzi vincono Marco Gaudenzio e Giulia Leonardo. Molto battagliate anche le gare delle categorie maggiori dove negli Allievi, il cui percorso era di due giri, il titolo maschile va a Nik Kosuta e quello femminile a Sabrina Borettaz, mentre tra gli Juniores Riccardo Lorenzo Masiero e Alba Mortagna si sono laureati campioni italiani di categoria.
Le ultime gare hanno visto competere i Senior e sono state le più interessanti sotto l’aspetto tecnico, quelle che hanno entusiasmato di più il pubblico presente, forse anche per la presenza delle telecamere di Rai Sport che hanno ripreso l’evento dalle moto, come al Giro d’Italia. Il titolo tricolore assoluto donne, al termine dei 5 giri del circuito cittadino, è andato ad una straordinaria ed inedita coppia di gemelle che, dopo una fuga a 2, va a vincere con Lisa Bolzan che ha bruciato sul traguardo la sorella Anna staccando nettamente Chiara De Zolt Ponte terza classificata.
Mentre tra gli uomini, che si sfidavano dopo il prologo inziale per contendersi l’oro sulla distanza dei 7 giri, la vittoria è andata, con un’entusiasmante e dilagante gara che lo ha visto in fuga sin dalla partenza, a Richard Tiraboschi della ASD Torollski Center che precede il norvegese Andresen, non in gara per il titolo tricolore sul cui podio salgono Emanuele Becchis e Claudio Muller, rispettivamente 2° e 3° classificato.
Il titolo italiano per società, infine, è andato alla ASD Sci Club Montebelluna davanti all’ASD Mladina Trieste e al Centro Sportivo Bassano ASD, mentre è doveroso segnalare l’incredibile successo nella categoria master over 60, stravinto dall’intramontabile Giulio Masiero, leggenda dello skiroll locale ed un dei padri fondatori della disciplina.