Tour de Ski, quante emozioni in Val di Fiemme

0
77
Francesco De Fabiani in piena azione durante la Mass Start del 7 gennaio (Foto: www.newspower.it).

Ospitando le tre tappe conclusive della kermesse, la Val di Fiemme ha offerto a tutti gli appassionati un grande spettacolo di sport e di tecnica

Il XVII Tour de Ski in Val di Fiemme è stato una rassegna da record. Terzo successo in carriera al Tour per il “cannibale” Johannes Hosflot Klaebo, primo uomo a conquistare 6 vittorie su 7 gare in un’unica edizione. La svedese Frida Karlsson, dopo essersi ripresa dall’estenuante Final Climb, in albergo ha alzato al cielo il suo primo trofeo di cristallo, ed è stata la seconda atleta più giovane a primeggiare al Tour de Ski dopo la connazionale Charlotte Kalla. Inoltre, nella stessa giornata è arrivata la vittoria storica francese sull’Alpe del Cermis da parte di Delphine Claudel, primo successo in Coppa del Mondo.

Johannes Klaebo, vincitore del Tour de Ski 2023 (Foto: www.newspower.it).

Grand’Italia sul podio

L’Italia nelle tappe “di casa” è salita per ben due volte sul terzo gradino del podio, prima con l’acuto nella Sprint del trentino Simone Mocellini nella giornata inaugurale di venerdì e il giorno dopo con il valdostano Francesco De Fabiani nella 15 km. Federico Pellegrino ha raccolto invece un secondo posto nella Sprint e un terzo posto nella 10 km TC in Svizzera, mentre in Germania ha conquistato ancora un bronzo nell’inseguimento.

La squadra italiana (Foto: www.newspower.it).

«Meglio di così non poteva andare», ha commentato a bocce ferme il DT della Nazionale Alfred Stauder. «C’è un grande trend in salita, siamo molto fiduciosi per i Mondiali e per le prossime gare. Dobbiamo ancora migliorare sotto alcuni aspetti, soprattutto nel settore femminile. Ci stiamo impegnando e si vedono dei segnali, questo è importante».

Successo di pubblico

Soddisfazione anche nel Comitato organizzatori. Il presidente Bruno Felicetti e Pietro De Godenz, presidente del Comitato Promozione dello Sci in Val di Fiemme, possono ritenersi soddisfatti dopo tre incredibili giornate con ben ventimila persone a bordo pista al Centro del Fondo di Lago di Tesero e lungo la salita dell’Alpe del Cermis. Senza contare i tanti appassionati che hanno seguito la manifestazione in TV grazie a 15 emittenti che hanno trasmesso le gare in diretta e due in differita, con il canale Eurosport che ha fatto girare le immagini del Tour in tutta Europa e in Asia.

Persino il montepremi finale è stato da record, con 780.000 euro, equamente divisi tra donne e uomini. A far la parte del leone, ovviamente, il mattatore Klaebo che è tornato a casa con 113.500 euro nel portafoglio.

Grande partecipazione pure negli eventi di contorno come la Coop Mini World Cup, il Tour del Gusto lungo la pista Olimpia III del Cermis, il primo podio di Dario Cologna alla Rampa con i Campioni e la Winterfest, organizzata nel Tendone delle Feste di Lago di Tesero.

Il Comitato Fiemme World Cup guarda già al futuro: dall’8 al 10 settembre è attesa la Coppa del Mondo di Skiroll e poi… si pensa al 2024, con una nuova edizione del Tour de Ski.

Tifo e colore lungo le rampe del Cermis (Foto: www.newspower.it).